SIAMO A NOVARA
IN VIA PERAZZI 1/F

   

logoCdP bianco

 

CHIAMA IL 0321.613156
E PRENOTA IL TUO TAVOLO!

Dicono di noi

LA STAMPA Sabato 28 Settembre 2013

LA STAMPA Sabato 28 Settembre 2013
da "LA STAMPA" di Sabato 23 Settembre 2013 Le tradizioni in tavola al Circolo della Paniscia La grande tradizione gastronomica novarese ha un locale di culto, un punto di riferimento per chi ama le specialità genuine di un tempo, quelle che le nonne di Novara e contado sapevano cucinare alla perfezione. È il Circolo della Paniscia in via Perazzi 1/F, proprio davanti alla chiesa di San Martino. Il locale sorge nella storica sede del Circolo della SOMS, la Società Operaia di San Martino: Giorgio e Milena Moroncelli hanno rinnovato i locali e l'arredo e ne hanno fatto un angolo speciale, dove i novaresi possono davvero trovare la loro identità a tavola. "L'idea di puntare sulla cucina della tradizione novarese – dice Giorgio Moroncelli – è nata dalle stesse richieste della clientela. Oggi viviamo in modo molto veloce, un po' frenetico, e non c'è il tempo per cucinare piatti a volte anche impegnativi: una buona paniscia, realizzata secondo le ricette di una volta, richiede qualche ora tra preparazione e cottura, e poi le nonne sono sempre di meno e con loro scompare anche un'autentica sapienza culinaria. La cucina novarese ha dei piatti straordinari, gustosi, e così ho provato a farli riscoprire". È stato un grande successo, ed alla paniscia, che Moroncelli cucina in modo strepitoso, si sonto aggiunti la frittura, la "rustida" come la chiamano i novaresi doc, le lumache in umido, le rane, la frittata rognosa, la trippa, il merluzzo in umido, la cossoeula, il tapulone con la polenta, lo stufato d'asino con la polenta. Un'altra delle specialità imperdibili del Circolo della Paniscia è l'antipasto rustico, col salame d'oca, il salame della duja, le cipolline in agrodolce, i sapori inconfondibili di un tempo in cui la cucina era assolutamente genuina e davvero a "chilometro zero". "Sono piatti molto apprezzati anche dai giovani – aggiunge Giorgio Moroncelli – che in questo modo si avvicinano anche alla tradizione della loro terra". Quello dei coniugi Moroncelli è anche un recupero culturale, perché la vera cultura passa anche dalla cucina. Così "al circulin da San Martin" è diventato uno splendido ristorante, che però ha mantenuto tutte le caratteristiche della trattoria di tradizione, a cominciare dalla qualità e dal prezzo. Ma attenzione, al Circolo della Paniscia ci sono anche piatti che non appartengono solo alla tradizione novarese, come ad esempio il "Gran menù del pescatore", con splendide specialità di mare. Ormai la notorietà del Circolo della Paniscia ha valicato i confini di Novara e i clienti arrivano anche da molto lontano per assaggiare le specialità novaresi: del Circolo hanno parlato in modo entusiastico molte guide gastronomiche di grande prestigio, che hanno riconosciuto a Giorgio e Milena Moroncelli la capacità di rilanciare alla grande la migliore tradizione della cucina novarese. Un'ottima ragione per andare al Circolo e provare le specialità proposte da Giorgio.

CORRIERE DI NOVARA Giovedì 4 Marzo 2010

CORRIERE DI NOVARA Giovedì 4 Marzo 2010
da "Corriere di Novara" di Giovedì 4 Marzo 2010 (Anna Teruggi) 27 febbraio 2010 Ecco la nuova Soms di San Martino Novara - Ha riaperto ufficialmente sabato al pubblico la Soms di San Martino, con l'inaugurazione del locale completamente rinnovato. Il 24 febbraio si era già tenuta una prima cerimonia di apertura che è stata l'occasione per celebrare i 100 anni (1910-2010) della vita associativa della Soms e i 90 anni (1919 - 2009) compiuti del circolo di via Perazzi. I locali sono stati ristrutturati e la nuova gestione è stata affidata ai signori Giorgio e Milena Moroncelli. (...) Il locale "Circolo della paniscia-Soms San Martino" riapre dopo 14 mesi, durante i quali sono stati effettuati interventi ai locali cucina, dispensa e spogliatoio personale, e sono stati rinnovati l'arredamento e gli ambienti, mentre sono in corso di ultimazione i lavori del dehors nel cortile. Il locale, che offre servizio bar e piccola ristorazione, è anche su internet con il sito www.circolodellapaniscia.com. La lunga storia della Soms si inserisce agli inizi del XX secolo nell'ambito della fervente attività della Diocesi novarese, che diede vita a numerose opere apostoliche e sociali. (...) Valentina Sarmenghi 4 marzo 2010 La Soms è tornata con il Circolo della Paniscia Sabato si è svolta l'inaugurazione della rinnovata Soms di San Martino. Alle 18 nella chiesa parrocchiale del quartiere il vicario, don Clemente, ha celebrato la Messa in ricordo dei defunti, come ogni ultimo sabato del mese, ma ha soprattutto dedicato un pensiero speciale a tutti coloro che sono stati soci della Soms, ricordando come la Diocesi di Novara abbia potuto contare su uno straordinario strumento per esprimere la propria sensibilità sociale. Al termine della funzione la benedizione dell'ex Circolino, ora Circolo della Paniscia. Il presidente dell'associazione, don Gian Mario Lanfranchini, ha tenuto un breve discorso sia per ricordare i soci fondatori e ringraziarli del loro operato sia per riassumere le vicende della ristrutturazione dell'immobile. Infine, Milena e Giorgio Moroncelli, cui è affidata la nuova gestione del Circolo della Paniscia, hanno offerto un luculliano rinfresco per celebrare la riapertura della Soms. Emilio Brustia, amministratore delegato dell';omonima impresa edile che ha progettato ed eseguito la ristrutturazione, ha ricordato il travagliato iter dei lavori. «L'intervento di don Gian Mario - ha spiegato il dottor Brustia - ha infine cancellato tutte le difficoltà, burocratiche e no, permettendo la fine dei lavori, il 20 febbraio». Ed è dal 1998 che don Gian Mario ha messo mano alla riorganizzazione della Soms. La dedizione sua, del compianto vicepresidente Germano Rampi e di tutto il Consiglio hanno fatto sì che la Soms potesse rinascere proponendo, attraverso la collaborazione con chi sta gi&à lavorando sul territorio, come le Acli provinciali, una condivisione delle risorse per un fine comune. A questo proposito don Gian Mario ha anche ricordato la forte sinergia che si è instaurata tra l'immobiliare, che amministra l'edificio, e l'Associazione, che promuove le attività che vi si svolgono. Il Circolo della Paniscia, a dispetto delle dimensioni contenute (una quarantina di coperti, più la saletta), era gremito. L'inaugurazione così organizzata ha ottenuto un successo che gli stessi gestori non si aspettavano e che li ha fatti profondere in ringraziamenti nei confronti di don Clemente, don Gian Mario, l'architetto, la ditta costruttrice, senza trascurare amici, parenti, abitanti del quartiere e degli altri rioni per le manifestazioni di amicizia e solidarietà, delle quali i molti omaggi floreali rappresentavano la punta dell'iceberg. Giorgio e Milena, che hanno gestito per dieci anni un'attività simile alla Bicocca, hanno saputo portare a San Martino quell'ambiente familiare, accogliente e vivace che sempre facilita l'aggregazione. Ha spiegato Giorgio: «Sono state operate scelte di campo: il gioco delle carte, per esempio, è stato bandito, seppur a malincuore, perché, con le sue immancabili dispute, non si addice ad un ambiente che possa accogliere famiglie con bambini, mentre si sta già pensando di adibire il dehors, quando termineranno i lavori, a spazio rivolto prettamente ai giovani e ai loro pomeriggi di relax». Tra i presenti anche Gerardo Murante, assessore al Commercio, già consigliere ed ex presidente del quartiere San Martino, che, a proposito della riapertura della Soms non ha certo nascosto il suo compiacimento. «Era ora che riaprisse la Soms! - ha detto infatti - La sua chiusura ha significato la mancanza, per i sanmartinesi, di un punto di riferimento tra i più importanti».

LA STAMPA Giovedì 25 Febbraio 2010

LA STAMPA Giovedì 25 Febbraio 2010
da "LA STAMPA" di Giovedì 25 Febbraio 2010 (Barbara Cottavoz) Ristrutturato a un secolo dalla fondazione Il «circul di pret» venne costruito grazie a una rivendita di vino autorizzata dal prefetto il giorno di San Gaudenzio del 1919. Adesso l'edificio di via Perazzi torna a nuova vita dopo 14 mesi di lavori per continuare ad ospitare la Società operaia di mutuo soccorso nata un secolo fa. Ieri il nuovo "Circolo della paniscia-Soms di San Martino" è stato riaperto e sabato verrà inaugurato ufficialmente. La data di nascita è il 6 gennaio del 1910: i registri riportano che nella casa parrocchiale del sobborgo di San Martino ventinove persone fondano la Società cattolica operaia di mutuo soccorso con sede nell'attuale Casa del vicario. Gli scopi sono molteplici: fornire ai soci la mutua e l'assistenza sanitaria gratuita, garantire la cura spirituale di un sacerdote e quella medica di un dottore e assistere le famiglie. Negli Anni venti gli aderenti risultano oltre 250, provenienti dal borgo di San Martino e dalle cascine, e versano ogni mese quote di 0,25 lire. Proprio in quell'epoca si comincia a pensare anche un altro obiettivo delle Soms: un luogo di ritrovo. Subito dopo la Grande Guerra il prefetto dà il permesso per un Circolo vinicolo di rivendita esclusiva ai soci: con il ricavato viene finanziata anche la costruzione dell'attuale edificio di via Perazzi all'angolo con via Santorre di Santarosa. Nasceva cosi il «circul di pret». Bar della Società operaia - Nuova vita a 100 anni "Vogliamo che torni punto di riferimento a S.Martino" Da allora tante persone sono passate nei suoi locali e tanti si sono avvicendati dietro il bancone. Sino al 2009 quando l'ultima gestione ha lasciato e il bar ha chiuso. Dopo 14 mesi di lavori di ristrutturazione diretti dall'architetto Anna Rossaro, ieri tutto è ricominciato con un nuovo nome: «Circolo della Paniscia - Soms San Martino». Dietro il bancone ci sono Milena e Giorgio Moroncelli, sino a dicembre gestori del Circolo operaio agricolo della Bicocca, che garantiscono bar e cucina con piatti novaresi doc (il menù si può scoprire sul sito) tutti i giorni a mezzogiorno (tranne il martedì) e ogni giovedì, venerdi, sabato e domenica sera. «Contiamo molto sul bar per avvicinare anche i ragazzi - commenta Giorgio Moroncelli -. Questo è un locale di grande tradizione che vogliamo portare avanti anche con le nuove generazioni». Don Gian Mario Lanfranchini presiede il consiglio direttivo della Soms: «Abbiamo concordato il rilancio sia del locale come luogo aggregativo sia delle attività istituzionali del circolo, recuperando spazi e iniziative per il sostegno economico, promuovendo la formazione culturale e morale, favorendo l'aggregazione e la promozione sociale tra le persone. Così che giovani e vecchi trovino ancora nella Soms un punto di riferimento per la vita quotidiana nel nostro borgo». 6-1-1910 La fondazione La Società operaia di mutuo soccorso nasce come associazione nella casa parrocchiale del sobborgo di San Martino, dove sorge il recente edificio della casa del vicario. 27-2-2010 L'inaugurazione Sabato la cerimonia si apre alle 18 con la Messa e poi alle 19 rinfresco aperto a tutti al nuovo «circolo della paniscia», riaperto dopo 14 mesi di lavori.

TRIBUNA NOVARESE - Cronache Venerdì 28 Febbraio 2010

Dopo più di un anno di chiusura e dopo una serie di interventi di ristrutturazione la Soms di via Perazzi riapre i battenti. La serranda si è già alzata mercoledì scorso, ma l'inaugurazione ufficiale è fissata per domani sera alle 19. Le novità sono rintracciabili sin dal nome: la nuova Soms si chiamerà infatti "Circolo della paniscia". "Così la nostra proposta non può che essere chiara - spiega Giorgio Moroncelli, nuovo gestore del locale, insieme alla moglie Milena, molto noti in città grazie all'esperienza decennale dietro al bancone e ai fornelli del circolo della Bicocca - Alla Soms l'impostazione resta comunque quella del circolo, ma di fatto non sarà necessario sottoscrivere alcuna tessera. Insomma il locale è aperto al pubblico. Il nostro obiettivo è quello di riproporre il bar-ristorante come un luogo di aggregazione, in cui possano ritrovarsi i vecchi soci, ma anche i ragazzi". La chiusura della Soms - ufficializzata il 1° gennaio 2009 in seguito al mancato accordo per il rinnovo del contratto di gestione fra la parrocchia di San Martino e la precedente gestione - non era passata inosservata. Anche attraverso le colonne di Tribuna, allora, alcuni soci avevano espresso il loro rammarico proprio per l'improvvisa scomparsa di un luogo aggregativo dal clima familiare, che faceva parte del loro quotidiano. Ora, dunque, torna in città uno dei circoli più "storici" della città, a differenza di quelli che stanno progressivamente scomparendo. La storia della Società cattolica operaia di mutuo soccorso di Novara vede la nascita del circolo il 6 gennaio del 1910, a opera della Diocesi. Approdo nei locali di via Perazzi il 22 gennaio 1919, giorno di San Gaudenzio. E da là non si è mai spostato. Domani sera all'inaugurazione "si festeggeranno i suoi 100+90 anni - spiega il presidente del direttivo don Gian Marco Lanfranchini - 100 anni (1910-2010) della vita associativa della Soms e i 90 anni (1919-2009) compiuti del circolo di via Perazzi".

Ricette storiche

q01-1
q01-2
q01-3
q01-4
q01-5
q01-6

Orari di apertura

lunedì 8:15/16 (la cucina chiude alle 14:30)
martedi chiuso
da mercoledì a domenica 8:15/16 (la cucina chiude alle 14:30)
e 18/24 (la cucina chiude alle 23)

Contattaci

Telefona al 0321.613156
e prenota il tuo tavolo!

SEGUICI ANCHE

su facebook
mettendo "mi piace"