I piatti della tradizione

Per chi non è novarese, o è troppo giovane, raccontiamo che:
La Rustida

La Rustida

La rustida è un piatto molto saporito che si fa con aggiungere cuore, polmone, salsiccia e lombo di maiale a pezzetti rosolati con burro e cipolla e fatti cuocere con l’aggiunta di salsa di pomodoro e brodo. Fa un sughetto denso, denso ideale con la polenta o col pan meliga (il pane di granoturco).

Il Tapulon

Il Tapulon

Il tapulon, a base di carne d’asino come vuole la tradizione, è uno spezzatino sminuzzato fine, fine.
Si insaporisce con lardo, rosmarino, lauro e un bel bicchiere di vino rosso, meglio se delle Colline Novaresi.

La Casoeûla

La Casoeûla

Si fa con carne disossata d'oca, verze, puntine magre di maiale e un piedino di maiale. Va cotta lentamente e a lungo (circa 2 ore e mezza) ma il risultato è un trionfo di gusto.

Il Salam d'la Duja

Il Salam d'la Duja

è un salame ‘nobile’ di puro suino e preparato con carni di prima scelta: la spalla, la coscia, il culatello, la coppa e la pancetta. Viene conservato nella tradizionale duja (un vaso di vetro), coperto con strutto fuso che gli dà il suo caratteristico sapore.

La Fidighina

La Fidighina

è una mortadella di fegato di maiale tritato finemente cui si aggiungono carne di suino o di manzo, grasso di sottogola e si insaporisce con sale, cannella, pepe e zucchero. Si può mangiare cruda o cotta.

Il Salame Cotto

Il Salame Cotto

è un saporito insaccato tipico piemontese che si consuma cotto. La tradizione vuole che sia fatto con la spalla e le rifilature delle parti migliori del maiale (destinate alla produzione del salame crudo) cui si aggiungono lardo, pancetta, spezie e vino.

Ristorante Bar Circolo della Paniscia - cucina tipica novarese PARTITA IVA 02222150035 - © 2017 Web Design by MayBee